Il teatro Freies Tempus Fugit è stato invitato dal polacco Teatr A per una residenza creativa per la coproduzione di "Stanislaw & Bolesław" a Gliwice.

La residenza, dall'11 maggio al 17 maggio 2018, è stata un'opportunità di lavoro unica grazie a quattro aspetti diversi:

Lo scambio sui propri metodi di lavoro, modi di lavorare e contenuti. Questo scambio è stato mediato da un lato dalle intense discussioni congiunte sui riferimenti religiosi, il contesto biblico, i miti e le tradizioni, aspetti fondamentali che si riflettono nel lavoro di entrambi i gruppi teatrali e che segnano anche le differenze.
Un ruolo centrale è stato giocato anche dalla questione della responsabilità personale del teatro e della responsabilità nei confronti di un pubblico che può essere trovato in luoghi pubblici, per strada o in altri luoghi pubblici, come chiese, cattedrali o scuole.

Il lavoro teatrale congiunto diretto, incentrato sul lavoro con una figura di legno, lavorando con un oggetto.

L'opera di improvvisazione guidata da Lescek e infine il laboratorio per le maschere, guidato da Andrea Brugnera, hanno approfondito gli strumenti utilizzabili dagli attori: la performance, il movimento interiore, il corpo, il gesto, il rituale, la sorpresa , il gioco – concentrato, insieme e intenso.

Maggiori informazioni: Creative Residency in Gliwice 2018