M&D ha ufficialmente aperto il proprio piano di attività. Si è infatti tenuto a Bruxelles il primo meeting di coordinamento del progetto, alla presenza dei rappresentanti di tutti gli enti cooperanti.

L'incontro è stato ospitato dalla Regione Toscana, presso la propria delegazione di Rond Point Shuman, nel cuore del quartiere europeo della capitale dell'Unione, ad un passo dalla Commissione Europea.

Project Leader e Partners si sono confrontati sul piano di attività e sulle strategie da implementare per raggiungere i risultati attesi. Grande l'entusiasmo per l'avvio di questa avventura offuscato solo dalla recente scomparsa di uno dei fautori, Will Chamberlain.

Will, direttore del Festival of Folls di Belfast è stato una persona chiave per la nascita del progetto, eppure purtroppo non è riuscito a partecipare a questo primo meeting, il cancro non glielo ha permesso.

La cooperazione di M&D che tra il 2018 e il 2020 rilancerà il valore lo culturale e artistico dello spettacolo popolare in Europa, sarà dedicata anche a ciò che la sua figura e la sua visione illuminata ha rappresentato.

Al meeting hanno partecipato:

Francesca Pinochi, Assessore Alla Cultura del Comune di Certaldo (IT); Alberto Masoni (Direttore Organizzativo del Festival Mercantia di Certaldo (IT). Richard Lavery in rappresentanza del Festival of Fools di Belfast (UK). Juan Carlos Garcia e Cristina Maciá Mateu, della compagnia Maracaibo Teatro di Elche (ES). Leszek Styś, Magdalena Kocur, Adam Bismor dell'Associazione Proscenium / Teater A di Gliwice (PL). Karin Maßen, Anna Kaufmann, Laura Huber del centro di produzione e formazione Tempus Fugit di Lörrach (DE)

Ospiti e consulenti: Alessio Michelotti e Roberto Leopardi di Open Street aisbl, Bruxelles (BE); Andrea Brugnera di Kamina Teatro (IT), già direttore artistico del progetto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.